I am with Millennials (Io sto con i Millennials)

English version follows

I Millennials, i loro comportamenti, le loro scelte e le loro motivazioni sono spesso oggetto di critiche e discussioni. Simon Sinek ha trattato più volte la questione dei Millennials ed in particolare, in uno dei suoi interventi, descrive alcuni dei fenomeni e delle caratteristiche più comuni che interessano questa generazione.

IMG_6870

Possiamo essere d’accordo o no con Sinek, ma di certo non possiamo etichettare un’intera generazione. Forse, sollecitare l’interesse di un giovane oggi può richiedere più energie rispetto a quelle che venivano usate per motivare profili di un decennio prima. Ma trovo i Millennials estremamente coerenti e coraggiosi. Senza dubbio due qualità da leader.

Gli appartenenti alla generazione del nuovo millennio hanno compreso, prima di altri, che il lavoro per sempre, il posto fisso non esiste più. Hanno osservato le rapide scalate sul palcoscenico mondiale di colossi come Google, Facebook, Snapchat, società dal posizionamento molto chiaro, fondate da giovani quasi coetanei alla continua ricerca dell’innovazione.

Hanno visto aziende che, perseguendo un’idea ben definita, hanno lanciato sul mercato prodotti e servizi ancor prima che il grande pubblico ne avvertisse la reale necessità. Pensiamo ad Apple con i suoi prodotti sempre più innovativi, per esempio, o ad Amazon che consegna a domicilio praticamente qualsiasi cosa ad ogni ora. I Millennials stanno vivendo l’era dei disruptors, di aziende che, innovando, scuotono il mercato generando nuovi bisogni e decretando la fine di altri.

I “disruptors” hanno in comune due cose: la coerenza della propria vision rispetto alle loro azioni e il coraggio di perseguirla.

In un momento in cui le aziende sono condannate ad innovare costantemente, re-inventandosi in cicli di vita sempre più brevi, i Millennnials rappresentano la disruption sul mercato del lavoro che, a sua volta, dovrà adeguarsi per mettere le persone in grado di esprimere il meglio di sè in tempi sempre più ristretti.

Ma soprattutto i Millennials forzeranno una nuova leadership. Ricercheranno il leader capace di esprimere coerenza nella visione aziendale e coraggio di perseguirla. Solo in questo modo essi saranno ispirati a dare il meglio e a generare nuove e ancor più avvincenti disruptions.

Leggi altri post su www.coachingergosum.com

English version below

I am with Millennials

Millennials, their behavior, choices, motivations are often discussed and subject to criticism. Simon Sinek has dealt with the question of Millennials and, particularly in one of his speeches, describes some of the most common phenomena and characteristics affecting this generation.

We can agree or disagree with Sinek’s opinion, but we can’t certainly label an entire generation.

Perhaps, soliciting the interest of a young person today may require more energies than those used to motivate profiles a decade earlier. But I find Millennials highly consistent and courageous. Doubtless two qualities of leaders.

The new millennium generation understood, before others, that long-term employment and unlimited time contracts no longer exist. They observed corporations with a very clear positioning, founded by young contemporaries such as Google, Facebook, Snapchat, rising rapidly on the world stage and continuing their search for innovation.

Millennials are observing everyday companies pursuing a well-defined concept, launching goods and services even before masses realized the need of these (i.e.: Apple with its innovative products, but also Amazon delivering anything at any time). Millennials are going through the era of disrupters: corporations that, through innovation, are shaking markets by generating new needs and decreeing the end of others.

“Disrupters” have two things in common: consistency among vision and actions, as well as the courage to pursue their vision.

At a time when companies are condemned to constantly innovate, re-inventing continuously in a loop increasingly fast, Millennials represent the disruption in the labor market, that will have to adapt in order to make people able to express their best, in increasingly cramped periods.

But mostly, Millennials will force a new leadership style, seeking in leaders the consistency of a vision and the courage to pursue it. Millenials will then feel inspired to give their best and will create new and even more exciting disruptions.

Read more posts on www.coachingergosum.com

Advertisements

Tu cosa ne pensi